Ameo'e altrimenti

Le Domande di Bambù

Archivi Mensili: aprile 2009

La gente di Conmacne Mara

Dai pugni chiusi alle tempie le risorse aguzze del mento                 rimani rimani tutto tornava nelle mani raccolte della sua donna   non era il mare in principio   le prue nel rame trasudato dei capelli, le onde ancorate ai fianchi di riflessi  a gonfia vela                           se fiera la cicatrice alzava gli abissi per …

Continua a leggere

Masci e la gilda dei gelatai in mossa finale

La mappa degli spostamenti in ricalco ai meandri dei buoni propositi: controllo viscerale del sovrappopolamento di girini tra la fitta maschera delle canne fluviali e i graffi ai sassi spossati, bene bene un gran bene                         i pomeriggi al solletico del sole scontro vincolato ai falaschi scuri e verdi prati mobili del regno qui finisce …

Continua a leggere

Voce velata

Vorrei donarvi la costanza della spina dolce che ha scolpito il mio sudario nell’atto sospeso tra il sangue e la carne   riposa il gambo levigato del dolore nella luce mi alzo per rimanere prigioniero d’una corolla.   Vorrei annunciarvi il senso dell’acqua che avvolge in trasparenza le parole ripiegate a velo, su queste acque …

Continua a leggere

Accade d’arcadia l’oblio

Che la bellezza non ha sandali tra il marmo e la soglia sopisce il freddo separa il fiore alle dita, scende l’oro d’argento a svuotare l’aria dell’impotenza tutto il tempo è la morte che ronza brusio del ricordo accade chiara indolente a straripare folle l’idea del giardino pietra l’idea del vento che lo salva alla …

Continua a leggere